Beethoven all’asilo

Talvolta si considera l’asilo nido uno spazio primariamente adibito alla semplice cura dei bambini; e questo spiega come mai molte proposte didattiche pensate per la prima infanzia – ivi compresa la didattica della musica – rechino l’impronta dell’intrattenimento spontaneistico.

Il concetto di formazione è invece cruciale anche per la fascia dagli zero ai tre anni, ed è su di esso che va incardinata la programmazione al nido. Conta innanzitutto la qualità dell’azione didattica. Il bambino, anche al nido, mette in atto processi d’apprendimento. E affinché questo si verifichi, l’attività deve svolgersi in un contesto in cui la relazione tra i piccoli e gli educatori favorisca l’apprendimento, anche musicale. continua …